Il #WIS14 raccontato dai designer!

wis14-la-sporca-dozzina

Il 18 e il 19 settembre si è tenuto a Riva del Garda il #WIS14 ovvero il XII° Workshop sull’impresa sociale che quest’anno aveva come tema: “Ridisegnare i servizi per aumentare l’impegno sociale”. Visto il tema, Iris Network – Associazione italiana degli Istituti di Ricerca sull’Impresa Sociale organizzatrice dell’evento ha quindi chiamato all’appello “una sporca dozzina di designer”* a supporto dell’edizione 2014 tra cui Valeria, service designer di Epoca, e Francesco ricercatore dell’Università di Modena e Reggio Emilia e collaboratore di Epoca.
Ma cosa può fare il Service Design per l’impresa sociale? Il Service Design può aiutare a ridisegnare i servizi, insieme a chi quei servizi andrà poi ad utilizzarli con un approccio che incorpora co-design e co-produzione, in modo che abbiano una sempre più alta utilità sociale.
In occasione del #WIS14 “la sporca dozzina di designer” ha quindi proposto ai 500 e più partecipanti del workshop tre sessioni di lavoro per condividere gli strumenti del Service Design per l’innovazione delle imprese sociali. In pieno spirito learning by doing le sessioni parallele del pomeriggio si sono basate sull’applicazione degli strumenti e delle metodologie tipiche della disciplina prendendo in oggetto i bisogni e le esigenze di innovazione di una cooperativa sociale “cavia”, la cooperativa La piccola carovana di San Giovanni in Persiceto – Bologna.
 
wis14-workshop-sullimpresa-sociale
 
Una delle sessioni proponeva come approfondimento il tema “La sharing economy per innovare i servizi dell’impresa sociale” raccogliendo la sfida proposta dalla Piccola carovana di ridisegnare un servizio di gestione di servizi pubblici locali grazie agli strumenti di sharing economy per la co-produzione del servizio e la partecipazione finanziaria e di governance da parte dei cittadini. L’altra sessione parallela si focalizzava invece sulle “Nuove interazioni con il pubblico: quali alternative per le imprese sociali?” proponendo come sfida l’aumento di impatto dell’Albergo del Pallone, originale progetto della Piccola Carovana che coniuga ricettività, accoglienza, cultura ed inserimento lavorativo in un unico luogo.
Entrambe le sessioni avevano il duplice scopo di introdurre il Service Design e i suoi strumenti ai partecipanti e, allo stesso tempo, proporre soluzioni di servizio innovative e idee frutto dell’esercizio collettivo per La Piccola Carovana; gli obiettivi sono stati ampiamente soddisfatti considerando l’entusiasmo e la soddisfazione dei partecipanti, circa un’ottantina tra professionisti del terzo settore, della Pubblica Amministrazione, del mondo universitario e del settore associativo.
In seguito ai due workshop operativi di giovedì la squadra di #servicedesign4socent ha tenuto una sessione di coaching per raccogliere feedback, scambiare idee e opinioni, dare consigli con l’obiettivo di fornire l’opportunità agli imprenditori sociali di presentare le proprie sfide, e ai designer di dare consigli pratici su come affrontarle.
 
wis14_workshop
 
L’occasione del #WIS14 ha rappresentato per Epoca non solo un’importante occasione di approfondimento e aggiornamento sul terzo settore, ma anche un interessante esperimento di contaminazione e apprendimento reciproco tra impresa sociale e Service Design. È stato inoltre un bel momento di condivisione, crescita e scambio con gli altri designer e professionisti del settore, in un interessante esperimento di collaborazione trans-disciplinare on e offline.

 

* (Valeria di Epoca, Francesco dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Michele d’Alena del Comune di Bologna, Francesca Battistoni e Tamami Komatsu di Social Seed, Claudia Busetto e Vincenzo di Maria di Impact Hub Sicilia, Marta Maineri di Collaboriamo, Letizia Melchiorre di Social Lab, Noemi Satta di ZUP – Zuppa Urban ProjectDaniela Selloni del Politecnico di Milano, capitanati da Guglielmo Apolloni di School Raising).