Jpeppol

Cos’è

JPEPPOL è l’Access Point certificato di Epoca, che consente di dematerializzare l’intero processo di procurement ed entrare nella rete di interscambio europea PEPPOL.

Il progetto europeo PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) è un’iniziativa sviluppata all’interno del Programma Europeo per l’Innovazione e la Competitività (CIP), nata per standardizzare i rapporti B2G, abilitando scambi tra qualsiasi operatore economico e la Pubblica Amministrazione all’interno dell’Unione Europea.

Oggi PEPPOL sta diventando uno standard sempre più riconosciuto a livello nazionale di sempre più Paesi europei (Danimarca, Norvegia, Svezia, Austria, Francia, UK) e per questo si sta affermando anche per supportare i rapporti B2B.

Tramite la rete PEPPOL, gli operatori economici europei possono gestire in maniera completamente dematerializzata, sicura e standardizzata lo scambio di documenti di business (cataloghi, ordini, contratti, documenti di trasporto, fatture, dettaglio dei consumi, ecc.).

Epoca ha partecipato sin dagli esordi al progetto europeo realizzando, in collaborazione con Intercent-ER, il primo Access Point PEPPOL pubblico in Italia, ed è tuttora membro dell’Associazione OpenPEPPOL, che ha la responsabilità di diffondere in Europa le specifiche e i servizi sviluppati nell’ambito del progetto.

Come funziona

L’architettura logica di PEPPOL è basata su reti federate di nodi intermediari di interscambio (Access Point) di documenti. Tali nodi fungono da facilitatori nello scambio di documenti elettronici tra Fornitori e Clienti garantendo la trasmissione affidabile e l’interoperabilità semantica e di processo, anche a livello transnazionale. Nel modello PEPPOL i documenti scambiati devono essere conformi allo standard OASIS UBL, CEN/BII e alle specifiche di contesto in cui sono utilizzati (ad es. per la Regione Emilia Romagna si fa riferimento alla localizzazione ed estensione italiana delle specifiche OpenPEPPOL).

JPEPPOL è un Access Point certificato PEPPOL che, oltre a permettere lo scambio di documenti in standard UBL, consente anche di

  • tradurre i documenti da un formato all’altro,
  • validarli secondo le normative italiane ed europee,
  • verificarne la conformità con regole di filiera,
  • arricchirli con una grande varietà di servizi software messi a disposizione da Epoca e dalla rete. Ad esempio, nella gestione dei documenti di procurement, JPEPPOL può integrarsi a sistemi di conservazione a norma, firma digitale, intermediazione da e verso SDI, business intelligence, ecc

JPEPPOL permette di selezionare un qualsiasi insieme di fornitori di servizi e comporli flessibilmente per creare il maggior valore possibile dalle informazioni dematerializzate.

JPEPPOL può integrarsi all’interno dei sistemi aziendali per automatizzare completamente i processi di scambio dei documenti di business tra Cliente e Fornitore oppure può essere utilizzato da un pannello di controllo on line che consente di gestire in modo semplice e intuitivo la ricezione e l’invio di ordini, documenti di trasporto e fatture attraverso la rete PEPPOL.

bottone