#ANGELS4BOLOGNA – co-design process

angels4bologna-540x572Challenge

Supportare il Comune di Bologna nello sviluppo di un progetto da candidare alla Bloomberg Mayors Challenge, il concorso per l’innovazione sociale promosso dalla Fondazione Filantropica Bloomberg, al quale hanno partecipato 155 città europee.

Analisi

Abbiamo strutturato, con il ruolo di facilitatori, un percorso di co-progettazione e co-design in quattro workshop individuando e coinvolgendo tanti attori diversi, che hanno costituito un team di lavoro eterogeneo, proponendo al Comune di Bologna una metodologia di lavoro completamente nuova.

Ideazione

La vera innovazione è stata quella di facilitare lo sviluppo di un progetto di innovazione sociale della Pubblica Amministrazione, attraverso un approccio di lavoro davvero partecipativo.

L’utilizzo di metodologie di co-design e dei suoi strumenti (design thinking, user centred design) ha permesso lo sviluppo di un progetto solido e innovativo, ideato grazie al contributo di molteplici attori, i quali hanno messo in gioco le proprie personalità, competenze e punti di vista.

Grazie a strumenti di Design thinking, utilizzando la sensibilità e i metodi del design per combinare gli obiettivi progettuali con le risorse disponibili, abbiamo favorito lo sviluppo di nuove idee e stimolato la generazione di opportunità di innovazione.

Lo User-Centered Design ci ha aiutato a tenere sempre al centro della progettazione i bisogni, i desideri e le esigenze degli utenti e degli stakeholders coinvolti.

I primi due workshop sono stati dedicati all’attività di idea generation e hanno coinvolto da un lato, la giovane comunità imprenditoriale e creativa della città (startupper, co-working managers, makers, hackers e rappresentanti di associazioni culturali e sociali), dall’altro le istituzioni scolastiche (in particolare scuole superiori e l’Università di Bologna) e le grandi imprese del territorio (eccellenze nel mondo industriale, nel settore dei servizi e associazioni di categoria).

angels4bologna-dalena-540x336

Sviluppo

I due workshop successivi sono stati realizzati in fase di sviluppo con l’obiettivo di raccogliere suggerimenti e validare le idee, grazie alla collaborazione dei Sindaci dei Comuni dell’Area Metropolitana di Bologna, di educatori, insegnanti, presidi e pedagogisti.

L’idea sviluppata riguarda i NEET (Not (engaged) in Education, Employment or Training), ovvero gli adolescenti e i ragazzi (tra i 15 e i 29 anni) che non sono impegnati nel ricevere un’istruzione o una formazione, non hanno un impiego e non lo cercano, non sono occupati in altre attività assimilabili.

angels4bologna-foto-di-gruppo-540x333

Risultati

Il progetto finale, che è stato consegnato alla Bloomberg Mayors Challange, è Angels#4Bologna, un programma di sviluppo formativo informale portato avanti da una “comunità di angeli” (imprenditori, educatori, community managers e hacker civici) con lo scopo di fornire ai ragazzi le abilità imprenditoriali e le skills del XXI secolo, aiutandoli a scoprire i loro talenti e le loro possibilità. Il progetto è il risultato di un percorso che ha coinvolto numerosi attori, i quali hanno contribuito all’ideazione e all’arricchimento dell’idea grazie a discussioni guidate e rese possibili dagli strumenti forniti al gruppo di lavoro.